Drenaggio sostenibile e adattamento

Data

4 Marzo 2020
h. 14:30 - 17.00

Luogo

Acque Bresciane Crystal Palace, Sala riunioni - X piano
via Cefalonia 70, Brescia

Info

rachele.redaelli@polimi.it

WORKSHOP

Strategie, azioni e soluzioni nell’epoca dei cambiamenti climatici

Questo workshop intende mettere a confronto amministratori comunali ed esperti con competenze e ruoli differenti sui punti critici, consolidati e innovativi delle strategie, delle azioni e delle soluzioni orientate al conseguimento di condizioni di drenaggio sostenibile. La sostenibilità del drenaggio è qui riferita non solo alle trasformazioni previste da un piano urbanistico, ma all’insieme delle condizioni pregresse, attuali e future che caratterizzano un territorio.
Questa iniziativa si inserisce all’interno di un percorso di collaborazione tra partner interessati a sviluppare e realizzare interventi innovativi che ha portato alla presentazione di una proposta a un bando LIFE in corso di valutazione.

14:30
I Parte

Modera: Marcello Magoni / CCRRLab, Polimi

14:30
Francesco Esposto / Acque Bresciane Srl
Saluti e introduzione ai lavori

14:40
Rachele Radaelli / CCRRLab, Polimi
I caratteri della Strategia di drenaggio sostenibile

14:55
Laura Barone / Acque Bresciane Srl
I caratteri e gli output della modellazione idraulica e gli utilizzi previsti e potenziali

15:10
Marco Bessi / Consorzio di Bonifica Oglio Mella
Gli interventi sulla roggia Castrina: obiettivi, caratteri e problemi

15:25
Gioia Gibelli / Studio Gioia Gibelli e Alessandro Balbo / Studio Majone
Gli aspetti innovativi dell’approccio Nature Based Solution per la riqualificazione del reticolo idrico superficiale e per la Strategia di drenaggio sostenibile

15:40
Dibattito / Coffe break

con la partecipazione di:
sindaci e responsabili uffici tecnici di Castegnato e Ospitaletto

16:00
II Parte

Modera: Marcello Magoni / CCRRLab, Polimi

16:00
Giuseppe Maffeis / TerrAria srl
I caratteri del DSS e i possibili utilizzi

16:15
Carlo Piantoni / Fondazione Cogeme
Onlus e Simone Paleari / Agenzia InnovA21 per lo Sviluppo Sostenibile
I contenuti comunicativi del progetto e le modalità di trasferimento dell’esperienza della Franciacorta nell’area del Seveso

16:30
Guido Piccoli / ALOT Srl
Punti di forza e debolezza della proposta e possibili bandi futuri


16:45
Dibattito


17:00
Chiusura lavori

Marcello Magoni / CCRRLab, Polimi

 

Iniziativa promossa da:
Acque Bresciane Srl

Agenzia InnovA21 per lo Sviluppo Sostenibile

Consorzio di Bonifica Oglio Mella

Fondazione Cogeme Onlus

Laboratorio Cambiamenti Climatici, Rischio e Resilienza (CCRRLab), Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, Politecnico di Milano

TerrAria srl

Scarica la locandina

TF-yellow
D'ECC Drenaggio 04032020-TF giallo

Fragilità territoriale. Concetto, dimensioni, azioni

Data

23 Gennaio 2020
h. 14:30 - 16.15

Luogo

Politecnico di Milano, Sala Riunioni DAStU, Edificio 29 "Carta"
Piazza L. da Vinci, 26

Info

eccellenza-dastu@polimi.it

SEMINARIO

Un dialogo tra Gabriele Pasqui e Francesco Infussi

Secondo seminario del ciclo “Fragilità, rischio e incertezza. La riflessione delle scienze umane e sociali” a cura di Costanzo Ranci

Il ciclo di incontri è teso a sviluppare una riflessione teorica intorno ai concetti di fragilità, rischio e incertezza per affrontare il rapporto complesso tra debolezze di sistema, fattori scatenanti, spazio e ruolo della agency, conseguenze possibili e forme di trattamento delle politiche:

  1. Costanzo Ranci, Lara Maestripieri (Polimi)
    Rischio, incertezza, vulnerabilità sociale [22.10.2019]
  2. Gabriele Pasqui e Francesco Infussi (Polimi)
    Fragilità territoriale. Concetto, dimensioni, azioni [23.01.2020]
  3. Simona Chiodo, Daniele Chiffi e Francesco Curci (Polimi)
    Fragilità: analisi concettuale e nozioni affini
  4. Luigi Pellizzoni (Università di Pisa)
    Tra rischio e vulnerabilità: disastri socio-territoriali e rischi della resilienza
  5. Arturo Lanzani (Polimi)
    Fragilità del territorio / del paesaggio

14:30
Saluti e introduzione

Costanzo Ranci /
DAStU, Politecnico di Milano
Curatore del ciclo di seminari

14:45
Dialogo

Gabriele Pasqui /
DAStU, Politecnico di Milano
Francesco Infussi /
DAStU, Politecnico di Milano

15:45
Dibattito

Scarica la locandina

TF-black
D'ECC Fragilità territoriale

Pratiche di interdisciplinarietà nella rigenerazione dei territori fragili

Data

16 Gennaio 2020
h. 11:00

Luogo

Politecnico di Milano, Off Campus San Siro
Via Gigante

Info

paolo.carli@polimi.it

SIMPOSIO

Il caso di Tor Bella Monaca a Roma

Il Seminario è stato pensato come occasione per approfondire metodologie di ricerca che praticano l’interdisciplinarietà e la ricerca-azione come approcci di lavoro per la rigenerazione urbana di ambiti periferici, a partire dal caso del quartiere di Tor Bella Monaca a Roma.

Gli edifici ERP di Tor Bella Monaca, che presentano oggi numerose criticità sia spaziali che sociali, sono al centro del workshop di progettazione RE-LIVE 2020 “Architettura e tecnologia per l’abitare. Upcycling degli edifici ERP di Tor Bella Monaca a Roma” promosso dalla Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura (SITdA). Il workshop propone, in particolare, di affrontare il tema della rigenerazione urbana a partire dal progetto di recupero tecnologico, tipologico ed energetico ambientale degli edifici residenziali pubblici.

L’interdisciplinarietà è assunta come una pratica fondativa delle attività di ricerca, mentre la ricerca-azione detta il punto di vista prevalente del Seminario: quello della vita quotidiana, con un’attenzione specifica rivolta alle pratiche urbane e alle condizioni di marginalità e difficoltà sociale, assumendo come obiettivo il miglioramento della qualità di vita degli abitanti.

I relatori invitati saranno chiamati a presentare le loro esperienze di ricerca su questi temi, e in particolare sul contesto di Tor Bella Monaca. Si intende così offrire un contributo in riferimento sia all’inquadramento del caso di studio, sia alle possibili strategie orientate al progetto da mettere in campo per la sua rigenerazione.

11:00 – 11:20
Saluti e apertura lavori:
Laura Daglio/ Politecnico di Milano Delegata SITdA Giovani

Introduzione e moderazione interventi:
Paolo Carli / Politecnico di Milano

11:20 – 13:00
Carlo Cellamare / Sapienza Università di Roma
Abitare Tor Bella Monaca. Il rapporto tra lo spazio e la vita quotidiana.

Francesco Montillo / Sapienza Università di Roma
Processi di organizzazione sociale a Tor Bella Monaca.

Maria Vittoria Molinari / ASIA USB
TBM: il mondo in un chilometro.

14:00 – 14:15
Appunti e sintesi della mattinata, moderazione interventi:
Anna Delera / Politecnico di Milano

14:15 – 15:00
Lorenzo Diana / Università degli Studi di Napoli Federico
II TBM e la costruzione della grande dimensione. Strumenti per una rigenerazione consapevole.

Carlo Cecere / Sapienza Università di Roma
TBM: rigenerare riciclando.

15:00 – 15:45
Marco Bovati / Politecnico di Milano, DAStU
Diario di una ricerca. Strategie di rigenerazione architettonica e urbana sostenibile per TBM.

Elena Maranghi / Politecnico di Milano, DAStU
Significati della casa pubblica e
geografie dell’abitare informale.
Alcune tracce interpretative dai quartieri di Tor Bella Monaca (Rm) e San Siro (Mi).

15:45
Dibattito conclusivo

con: Paolo Carli, Ludovico Conte, Anna Delera, Nicole De Togni, Lavinia Dondi, Elena Fontanella, Agim Kerçuku, Fabio Lepratto, Luciana Mastrolonardo, Michele Morganti, Manuela Romano, Alberto Ulisse (gruppo reBel-la, RE-LIVE 2020 “Architettura e tecnologia per l’abitare. Upcycling degli edifici ERP di Tor Bella Monaca a Roma”)

Modera Alessandro Rogora /
Politecnico di Milano

 

Organizzato da:
Paolo Carli, Anna Delera, Nicole De Togni, Lavinia Dondi, Elena Fontanella, Agim Kerçuku, Fabio Lepratto, Michele Morganti, Alessandro Rogora
(Politecnico di Milano, DAStU)

 

Scarica la locandina

TF-yellow
D'ECC Pratiche di interdisciplinarietà 160120 TF giallo

Sul sapere (ri)costruire

Data

13 Dicembre 2019
h. 10:00

Luogo

Politecnico di Milano, Aula Gamma
via Ampère 2

SEMINARIO

Federico Bilò
MURI/PARETI
SEI PROGETTI PER ROMA

Discussant
Marco Bovati
Emilia Corradi
Cassandra Cozza
Pasquale Mei
Filippo Orsini

Organizzatori
Emilia Corradi, Cassandra Cozza, Filippo Orsini

Scarica la locandina

Corradi-2019-12-13-Sul sapere (ri)costruire

Immagini dall’Italia fragile

Data

10 Dicembre 2019
h. 9:30

Luogo

Politecnico di Milano, Sala Consiglio, Edificio 29 "Carta"
Piazza Leonardo da Vinci 26

Info

gloria.pessina@polimi.it agim.kercuku@polimi.it cristina.mattioli@polimi.it nicola.detogni@polimi.it

SEMINARIO

Indagini territoriali, narrazioni e rappresentazioni per esplorare la fragilità territoriale tra spazio e società

Il seminario Immagini dell’Italia fragile, promosso ed organizzato dagli assegnisti di ricerca del progetto DAStU, Dipartimento di Eccellenza 2018-2022 sul tema delle “Fragilità territoriali”, è incentrato sul dialogo tra gli assegnisti di ricerca, il prof. Aldo Bonomi (sociologo e fondatore del consorzio AASTER) e il prof. Alessandro Balducci (responsabile scientifico del progetto sulle “Fragilità Territoriali”).

Il dialogo sarà focalizzato sulla discussione del tema dei territori fragili affrontando principalmente due questioni di metodo legate al modo di indagare e narrare questo tipo di spazi e su due fenomeni cruciali e non di rado interconnessi, come la trasformazione del welfare e la contrazione.

9:30
Introduzione

Nicole De Togni, Agim Kërçuku Cristiana Mattioli e Gloria Pessina / assegnisti di ricerca Progetto D’Ecc

9:45
Indagini territoriali, narrazioni, rappresentazioni per esplorare la fragilità territoriale: 5 domande per Aldo Bonomi in dialogo con Alessandro Balducci

Aldo Bonomi / Consorzio AASTER
Alessandro Balducci / Responsabile Scientifico del Progetto D’Ecc

11:00
Commenti e conclusioni

 

Organizzatori:
Nicole De Togni, Agim Kërçuku Cristiana Mattioli e Gloria Pessina

Scarica la locandina

TF-black
D'ECC Immagini dell'Italia fragile 101219 TFnero

Fragilità Territoriali e progetto di paesaggio in ambiti rurali

Data

3 Dicembre 2019
h. 9:15

Luogo

Politecnico di Milano, Auditorium
via Pascoli 53

Info

laviniamaria.dondi@poli.it

SEMINARIO

L’obiettivo è quello di indagare il ruolo del progetto di paesaggio in relazione ai processi di indebolimento dei territori, assumendo lo scenario europeo come campo ù d’indagine e focalizzando in particolare le fragilità proprie del paesaggio rurale, gli strumenti del progetto attraverso cui possono essere elaborate e i percorsi multidisciplinari e transcalari connessi ad una presa di coscienza e ad un loro auspicabile superamento. Nello specifico, attraverso i lavori del convegno, la volontà è quella di strutturare una riflessione, non tanto sulle fragilità legate ad effetti catastrofici, quanto sui fenomeni di fragilizzazione di tipo socio-territoriale, architettonico-spaziale ed ecologico-ambientale che interessano oggi gli ambiti rurali.
Tali fragilità sono fortemente connesse tra loro e rappresentano l’esito dell’intrecciarsi di condizioni costitutive del territorio a processi di fragilizzazione legati ad un’azione antropica, più o meno consapevole, di allontanamento da una situazione di equilibrio sistemico. Vista la natura processuale di tali fenomeni, occorre sottolineare che, in alcune fasi dello sviluppo, la fragilità potrebbe agire sottotraccia, comportando un indebolimento graduale e poco visibile delle caratteristiche intrinseche di un sistema paesaggistico-territoriale.

Gli scenari di fragilizzazione descritti si pongono quindi in relazione al paesaggio rurale e, in particolare ai principali sistemi fisici di cui si compone e sui quali si gioca la messa in crisi del paesaggio stesso. Si tratta di tre realtà costitutive – suolo produttivo, acqua e sistema dei percorsi – sulle quali anche le pratiche del progetto sembrano concentrarsi maggiormente al fine di contrastare o contenere la fragilità, innescando processi di trasformazione e di “cura”.

Introduzione

9:15

Francesco Curci / Coordinamento Scientifico Progetto D’Ecc
Il tema delle fragilità territoriali

Lavinia Dondi / Assegnista di ricerca Progetto D’Ecc
Fragilità Territoriali e progetto di paesaggio in ambiti rurali

Riflessioni sulla fragilità dei paesaggi rurali. Tre chiavi di lettura e di interpretazione: suolo produttivo, acqua e sistema dei percorsi

9:45
Tavola rotonda / Acqua

Coordina
Andrea Oldani / DAStU

Ne discutono
Renato Ferlinghetti / Università degli Studi di Bergamo
Riccardo Palma / Politecnico di Torino

Dibattito aperto

 

10:45
Tavola rotonda / Sistema dei percorsi

Coordina
Michele Ugolini / DAStU

Ne discutono
Marco Navarra / Università degli Studi di Catania
Paolo Pileri / DAStU

Dibattito aperto

 

11:45
Coffe break

 

12:00
Tavola rotonda / Suolo produttivo

Coordina
Antonio Longo / DAStU

Ne discutono
Stefano Bocchi / Università degli Studi di Milano
Cristina Imbroglini / Università degli Studi Roma La Sapienza

Dibattito aperto

 

Scarica la locandina

TF-black
D'ECC Fragilità Territoriali e progetto di paesaggio in ambiti rurali 3.12

Territorial Fragilities and Landscape Design in Rural Areas

Date

2 December 2019
h. 14:00

Location

Politecnico di Milano, Building 11, Aula Rogers
Via Ampère, 10

Info

laviniamaria.dondi@polimi.it

SYMPOSIUM

The goal of the conference is to investigate the role of landscape design in relation to the weakening of territories, taking the European scenario as the research field and focusing on the fragilities of the rural landscape, on the design tools through which they can be processed and on the multidisciplinary and transcalar strategies connected to a general awareness and to their desirable overcoming.

Specifically, through the conference, the will is to structure a reflection on the phenomena of socio-territorial, architectural-spatial and ecological-environmental fragilities that today affect the rural areas.

These fragilities are strongly connected to each other, representing the outcome of the intertwining of conditions, that are constitutive for a site, to fragilization processes, not only catastrophic events, linked to anthropic actions of moving away from a systemic balance situation.
The fragilization scenarios of the rural areas are linked particularly to the main physical systems of which the landscape is composed by and through which the weakening is manifested. These three constitutive elements – productive ground, water and paths – are the ones on which even the design practices seem to be focused in order to counteract or contain fragility, triggering processes of transformation and “care”.

The working method that the conference proposes starts precisely from the landscape project, as an operational tool to explore the fragilization phenomena in relation to the dynamic systems that configure the rural areas and on which the project acts.

14:00
Gabriele Pasqui / Director of the Department of Architecture and Urban Studies (DAStU)
The topic of territorial fragilities
Lavinia Dondi / Research fellow at DAStU D’Ecc Project
Territorial fragilities and landscape design in rural areas

Rethinking fragile rural landscapes through the design project. Three operational tools: productive soil, water and paths

14:30
coloco / Paris
Pablo Georgieff / Partner
Water and landscape. Study for the area of Nantes Saint-Nazaire and projects for the Brière site

15:30
FABRICations / Amsterdam
Buro Sant en Co / The Hague
Rens Wijnakker / Senior landscape architect and researcher
Paul Plambeck / Partner
Healthy living, vital economies and sustainable energy. Landscape study for the Green Heart area in the Netherlands

16 30
Coffee break

16:45
Batlle i Roig Arquitectes / Barcelona
Mario Suñer / Landscape vice director
Landscape rebuilt. Environmental and landscape recovery of the Vall d’En Joan landfill in Begues, Barcelona
Open discussion and conclusions

17:45
Members of the Scientific Committee of the ProLand research DAStU D’Ecc Project
Alberta Cazzani
Antonio Longo
Andrea Oldani
Alessandro Rocca
Michele Ugolini

Scarica la locandina

TF-black
D'ECC Territorial Fragilities and Landscape Design in Rural Areas 021219-TF nero

Salute e ambiente urbano

Data

28 Novembre 2019
h. 14:30

Luogo

Politecnico di Milano, Sala Riunioni DAStU, Edificio 29 "Carta"
Piazza L. da Vinci, 26

Info

rachele.redaelli@polimi.it

WORKSHOP

Problemi e soluzioni per la costruzione di città salubri

Questo workshop intende mettere a confronto amministratori comunali ed esperti con competenze e ruoli differenti sui punti critici, consolidati e innovativi delle strategie, delle azioni e delle soluzioni orientate al conseguimento di condizioni di drenaggio sostenibile. La sostenibilità del drenaggio è qui riferita non solo alle trasformazioni previste da un piano urbanistico, ma all’insieme delle condizioni pregresse, attuali e future che caratterizzano un territorio.
Questa iniziativa si inserisce all’interno di un percorso di collaborazione tra partner interessati a sviluppare e realizzare interventi innovativi che ha portato alla presentazione di una proposta a un bando LIFE in corso di valutazione.

 

14:30
Introduzione ai lavori

Eugenio Morello / Laboratorio di Simulazione Urbana Fausto Curti, DAStU, Polimi

14:45
Relazioni

Stefano Capolongo / Dipartimento ABC,  Polimi
Qualità dell’ambiente urbano e salute
Pierpaolo Mudu / Organizzazione Mondiale della Sanità
Alcune considerazioni dall’esperienza dell’OMS sui metodi e gli strumenti per promuovere la salute pubblica negli ambienti urbani

 

15:45
Tavola rotonda

modera:
Marcello Magoni / Laboratorio Cambiamenti Climatici, Rischi e Resilienza, DAStU, Polimi
Donatella Panigada / Istituto Neurologico Besta
Paolo Contiero / Istituto Nazionale dei Tumori
Alberto Gotti / Progetto ICARUS, Eucentre
Marco Caccianiga / Orto Botanico Città Studi, UNIMI
Lorenzo Bono / Ambiente Italia
Francesca Putignano / Dir. Città Resilienti Comune di Milan

17:00
Dibattito

 

Organizzato da:
CCRRLab / Laboratorio Cambiamenti Climatici, Rischio e Resilienza
LABSIMURB / Laboratorio Simulazione Urbana Fausto Curti

Scarica la locandina

TF-yellow
D'ECC Salute e ambiente urbano 281110-TF giallo